Come viaggiare gratis o spendendo il meno possibile

28 Oct, 2019

Se ti trovi da queste parti immagino che ti sia capitato quello che è successo anche a me… dopo il tuo primo viaggio in solitaria ti sei sentita talmente bene che hai deciso di viaggiare il più spesso possibile, e vorresti sapere come viaggiare gratis.

Come si fa a viaggiare gratis

Se vivere gratis in questa società è praticamente impossibile, come si fa a viaggiare gratis? Temo che possiamo riuscire a viaggiare spendendo il meno possibile e facendo tantissime esperienze “gratis”, ma qualcosina senz’altro dovremo investirla nel nostro viaggio. E saranno pochi soldi spesi molto bene!

Negli ultimi anni ho conosciuto viaggiatori incredibili che rappresentano dei modelli a cui ispirarsi e che possono darci un’idea di cosa significhi viaggiare gratis. Due persone in particolare mi hanno fatto riflettere su come esplorare un luogo nel modo più diretto ed efficace risparmiando sui costi degli spostamenti. Franco ha origini lucane e da anni lavora nel Regno Unito. Ha visitato a piedi il sud-est asiatico: Laos, Cambogia, Thailandia, posti dove l’ultima cosa che vorresti fare è camminare sotto il sole, ma lui se l’è cavata alla grande e continua ed è riuscito a viaggiare senza inquinare. Francesco ha la mia età (36) e ha la passione della bicicletta e del viaggio in bici in particolare. Si è cimentato nel giro delle isole italiane, della Corsica, della Penisola Iberica e quest anno è andato a Capo Nord e tornato nel giro di due settimane! Ricordo i video che pubblicava su Instagram mentre pedalava in salita sui Pirenei sotto una tempesta di grandine!…

Anche questo è viaggiare gratis… Se anche tu ami l’avventura ma in modo meno estremo, puoi dare un’occhiata alle idee che sono venute a me come a molte altre viaggiatrici per viaggiare risparmiando il più possibile.

Dal nostro viaggio in autostop in Nuova Zelanda

Prenotare il volo qualche mese prima ed evitare il periodo delle vacanze 

Il prezzo dei voli e dei biglietti del treno si impenna durante i periodi clou delle vacanze: Natale, Capodanno, Pasqua, etc. Se le tue ferie dal lavoro cadono proprio sotto queste date, spenderai di più per il biglietto che in altri periodi, spesso anche il doppio. Ad esempio, se su uno dei motori di ricerca per voli come Kayak e Momondo cerco un volo per il Sudafrica a ridosso delle vacanze invernali costa 800 euro, mentre se cerco con andata a metà novembre e il ritorno a metà dicembre il prezzo è intorno alle 400 euro…

Se vedere il mondo è il tuo chiodo fisso, potresti anche pensare di prenderti un anno sabbatico, o di cominciare a lavorare da remoto… Viaggiare lentamente costa di meno. Se invece proprio non puoi permetterti di lasciare il tuo posto di lavoro, dai un’occhiata alle altre dritte su come viaggiare gratis che ho elencato di seguito.

Volontariato in cambio di vitto e alloggio nella città che ti interessa

La questione è molto più succulenta di quello che potrebbe sembrare. Su piattaforme online come Workaway e Helpx.net migliaia di famiglie da ogni parte del mondo cercano volontari che possano lavorare per qualche ora al giorno in cambio di un posto dove stare e dei pasti, che di solito vengono consumati insieme agli altri volontari e ai membri della famiglia. Facciamo qualche esempio…

Se scrivo Tokyo o Varanasi nella mascherina di ricerca di uno dei siti che ho menzionato, usciranno molti annunci di volontariato/lavoro per la località che ho cercato. Ad esempio come receptionist o aiuto pulizie o cucina per ostelli o B&B, per 4/6 ore al giorno, con uno o due giorni liberi a settimana. Potrai utilizzare le ore e i giorni liberi per esplorare la città che ti interessa, mentre l’alloggio e il vitto sono gratis perché ti ospitano! Troverai annunci che ricercano insegnanti di inglese o di altre lingue, aiuto nelle fattorie con gli animali o con le piante o come babysitter. Avere un livello d’inglese decente non è sempre essenziale, ma può aiutarti a comunicare meglio con le famiglie che ti ospitano. Di solito le famiglie ti chiedono di restare per almeno due settimane. La cosa più bella di questo tipo di volontariato è che se non ti trovi bene, puoi comunque andartene quando vuoi. 

viaggiare-gratis-volontariato Gran parte degli annunci per il volontariato proviene da fattorie

Fare da pet-sitter nelle case di altri viaggiatori

Tantissime persone che hanno degli animali in casa amano viaggiare ma non vogliono far viaggiare i propri cuccioli, ed è qui che entriamo in gioco noi che stiamo cercando di capire come viaggiare gratis. Le famiglie che cercano dei petsitter a cui affidare la propria casa e le proprie bestiole abitano in ogni parte del mondo, anche in città in cui le camere sono molto care come New York e Sidney. Tu ti prendi cura dei loro animali e loro ti mettono a disposizione la casa. Le piattaforme dove cercare tutte le opportunità come petsitter sono le seguenti:

Trusted housesitters

Mind my house

Housecarers

Un consiglio: le persone ti affideranno le loro case ed i loro tesorini pelosi, ciò che di più caro hanno al mondo… pertanto è essenziale che tu ti presenti come una persona affidabile. A volte ti saranno chieste le referenze, i feedback dati da altre famiglie che hai aiutato in precedenza. Realizza strategicamente il tuo profilo sulla piattaforma, mettendo tante foto e dettagli delle tue esperienze di vita e come petsitter se ne hai, cerca di apparire come la dog/cat-sitter più responsabile del mondo.

FATTI OSPITARE IN GIRO PER IL MONDO

Sì, proprio così… Ci sono persone e famiglie in ogni parte del mondo che danno valore allo scambio interculturale che può crearsi ospitando in casa un viaggiatore proveniente da un altro paese. Ci sono diverse piattaforme dove puoi creare un profilo ed entrare in contatto con persone che sarebbero felici di ospitarti per alcuni giorni nelle città che vorresti visitare.

Cosa puoi aspettarti?…. Innanzitutto è bene leggere attentamente le recensioni che altri viaggiatori hanno lasciato agli ospiti, non recarti a casa di persone senza alcuna recensione se vuoi stare più tranquilla. Per viaggiare in questo modo è necessario essere flessibili, magari non tutti ti daranno le chiavi di casa o ti permetteranno di cucinare, mentre invece alcuni saranno talmente entusiasti da portarti anche in giro per monumenti o accompagnarti alla stazione per farti un favore.

C’è un lato molto positivo in questo tipo di viaggio: non ti sentirai sola e riceverai tantissime informazioni sui luoghi che intendi visitare nella città che hai scelto. Ho incontrato viaggiatori che hanno girato paesi interi così, ad esempio la Nuova Zelanda dove gli ostelli sono abbastanza cari…

viaggiare-gratis-volontariato-estero Essere ospitato ti farà vivere il luogo in modo molto più autentico

Quali sono i siti dove puoi trovare queste opportunità?

Be Welcome

Secondo il motto del sito, Be Welcome ti permette di trovare un alloggio gratuito durante i tuoi viaggi, entrare in contatto con altri viaggiatori, condividere esperienze e rimarrà sempre una piattaforma open source, gratuita e alla base di una comunità democratica.

Trustroots

Questo sito dall’aspetto accattivante e ben organizzato è nato con il sogno di contribuire ad un mondo dove regnano la fiducia, l’avventura e lo scambio interculturale. Dopo aver creato un profilo, potrai cercare contatti e meet-up nella città da te scelta attraverso la mascherina di ricerca. Potrai anche ospitare ed organizzare degli eventi tu stesso.

Couchsurfing

Al momento la piattaforma più popolare per trovare degli alloggi, comunque non è stata la prima ad essere inventata. Oltre a persone che possono ospitarti, puoi entrare nei diversi gruppi della città o paese che ti interessa e pubblicare un annuncio, indicando ad esempio che stai cercando un alloggio, un passaggio da/a, un compagno di viaggio, etc.

Servas

Il progetto è nato nel 1949 con la missione di promuovere la costruzione della pace e facilitare il dialogo delle culture. Oltre a mettere in contatto ospiti e viaggiatori, tramite questo sito vengono organizzati eventi a cui i viaggiatori possono partecipare e viaggi studio di un mese per i giovani che desiderano imparare una lingua straniera. L’utilizzo della piattaforma ha un costo annuale di circa USD 98.

come-viaggiare-gratis-autostop Ancora dal nostro viaggio in autostop in Nuova Zelanda

Viaggiare in autostop

Questo metodo è ancora usato moltissimo e anche io l’ho sperimentato con le dovute precauzioni… infatti ho girato la Nuova Zelanda in autostop con un’amica e ho viaggiato in Cina da Xiamen a Shanghai con un altro viaggiatore. Quello di cui hai bisogno è di sapere dove posizionarti per cercare i passaggi nella direzione giusta, dei cartoni su cui scrivere la destinazione, un pennarello a punta grossa e un sorrisone…

Noi non abbiamo mai aspettato più di un’ora per un passaggio, però è un’eventualità che potrebbe capitare. Viaggiare così ti metterà alla prova. E’ un buon esercizio per sviluppare la pazienza e la fiducia che le cose positive accadranno prima o poi.

Spero di essere riuscita a darti un pò d’ispirazione su come viaggiare gratis… Se hai già fatto di queste esperienze e hai qualcosa da condividere puoi lasciare un commento all’articolo!

Se ti è piaciuto questo post, potresti leggere anche:

I want to move abroad, where do I start?

Annalisa, Travel Connect Experience Blog

In Zen philosophy, travelling is considered one of the most efficient techniques for getting to know oneself, letting go of reference points, of the balance we have built around ourselves for the sake of a deeper balance, of the essence which has always been our center and will stay with us until the end.

Travel Planning Service

Discover and explore the real Italy with a trip planned by me!

Discover Italy with me

Translation Services

I offer Translation Services between English, Italian and Chinese. Find out how I can help you share your message.

Start Translating

Follow Me On Instagram

Follow Me On Pinterest

Related Categories: Uncategorized

1 Comment

  1. rossella kohler

    Mi è piaciuto molto il tuo articolo, davvero in sintonia con la mia filosofia di viaggio (anche se di anni io ne ho 30 più di te…). Anche nel mio blog parlo di vari modi di viaggiare a costi bassissimi. Al tuo elenco aggiungerei lo scambio casa, che io pratico con la mia famiglia da circa 15 anni. Oltre ai vantaggi economici ci sono quelli di vivere una località come una persona del posto e anche il piacere di ospitare, che per me è è sinonimo di grande apertura mentale. Buon lavoro!

    Reply

Leave a Reply

Sharing is caring!

shares
%d bloggers like this: